Emergenza Covid-19 – CCNL FORMAZIONE PROFESSIONALE – Dichiarazione congiunta

Sottoscritta il 26/3/2020, FORMA – CENFOP e FLC-CGIL, CISL-SCUOLA, UIL-SCUOLA RUA e SNALS CONFSAL, una Dichiarazione congiunta per contrastare la difficile situazione che ha colpito anche il sistema della formazione professionale in seguito alla diffusione del CORONAVIRUS-19

Le Parti, preso atto della difficile situazione derivante dalla emergenza sanitaria provocata dalla diffusione del Covid-19, che si è venuta a creare anche nel settore della Formazione professionale, le Parti concordano di:


1. avviare, in tempi brevi, secondo quanto espressamente richiesto dalla Presidente della IX Commissione della Conferenza delle Regioni, il tavolo tecnico sulle problematiche organizzative e attuative, finalizzate ad individuare soluzioni comuni sulla validità dei percorsi formativi rispetto alle norme vigenti nel quadro della emergenza epidemiologica COVID-19;


2. definire azioni comuni e coordinate ai vari livelli, sulla scorta di quanto stabilito per scuole statali o paritarie, per garantire pari riconoscimento dell’anno formativo di competenza dello Stato e dei relativi contributi finanziari per studenti e sedi e accesso ai fondi per la copertura dei costi generali;


3. ampia disponibilità a sostenere sui tavoli e nelle sedi nazionali e territoriali tutto ciò che serve a salvaguardare il sistema formativo;


4. attivare procedure di cui al Decreto Legge 18/2020 per il ricorso al Fondo di integrazione Salariale (FIS) a favore dei lavoratori delle strutture che occupano mediamente più di cinque dipendenti. All’interno di tali accordi potranno essere ricompresi specifici interventi a favore dei lavoratori dipendenti;


5. attivare procedure di cui al Decreto Legge 18/2020 per il ricorso alla Cassa integrazione in Deroga (CIGD) a favore dei lavoratori delle strutture che occupano mediamente meno di cinque dipendenti. All’interno di tali accordi potranno essere ricompresi specifici interventi a favore dei lavoratori dipendenti;


6. valorizzare il ruolo degli Enti Bilaterali regionali, per sostenere iniziative utili quali ad esempio l’attivazione della formazione necessaria al potenziamento delle competenze o l’integrazione salariale dei lavoratori anche ricorrendo ad una parte delle risorse accantonate e non spese in giacenza presso l’Ente Bilaterale Nazionale della Formazione Professionale (EBINFOP);


7. sostenere ed accompagnare le azioni di contenimento della crisi legati ai livelli territoriali dentro un quadro coordinato anche a livello nazionale ed europeo;


8. individuare il percorso idoneo per inserire gli Enti nel sistema di quelli abilitati alla richiesta di misure finanziarie straordinarie di accesso al credito;


9. favorire, laddove possibile, forme di lavoro agile per il personale;


10. attuare le misure di sicurezza sui luoghi di lavoro previste nel Protocollo del 14/3/2020 tra Governo e Parti sociali;


11. impegnarsi a scambiarsi riflessioni, iniziative e interventi per ridurre, contenere le criticità che emergono.